Search the region

Valle D'Aosta
Piedmont
Liguria
Lombardy
Trentino-A. Adige
Friuli V. Giulia
Veneto
Emilia Romagna
Tuscany
Marches
Umbria
Abruzzo
Latium
Molise
Campania
Apulia
Basilicata
Calabria
Sicily
Sardinia





Valle d'Aosta Piemonte Lombardia Trentino Alto Adige Friuli Venezia Giulia Veneto Emilia Romagna Marche Umbria Toscana Liguria Lazio Toscana Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Last Minute Italia
Inserisci un annuncio gratuito
  Comunica un evento

Notizie Eventi Culturali Turistici



Invito al Prosciutto Lab del 21 settembre al Museo del Prosciutto di Langhirano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’etichetta disegnata da Elisa Vignali e premiata al Festival della Malvasia 2014 di Sala Baganza.

NOTIZIE:

I prossimi appuntamenti ai Musei del CiBO

21 settembre – Domenica Museo del Prosciutto - Langhirano

Ore 17,40-19,40 Prosciutto Lab Un laboratorio per tutti gli appassionati di gastronomia e di cucina creativa. Un tutor di educazione alimentare, seguendo il percorso del Museo del Prosciutto, svolgerà con tutti i partecipanti un tour didattico dedicato a conoscere il prodotto e le sue qualità nutrizionali. A seguire, i partecipanti prenderanno parte allo speciale Workshop L’Aperitivo Creativo che si svolgerà nella Prosciutteria del Museo. Ad ognuno dei partecipanti sarà fornito il kit Prosciutto Box con tutti gli ingredienti per creare favolosi appetizer. Finita la fase di preparazione, inizierà l’Aperitivo, si degusteranno i manicaretti ideati dal gruppo dei partecipanti e ci si scambieranno opinioni e consigli.

N.B. La Degustazione è per DUE! Ognuno dei partecipanti ha, infatti, la possibilità di invitare un ospite alla degustazione finale degli appetizer. Progetto ideato da L’Osservatorio Gastronomico con il patrocinio scientifico di Master COMET - Cultura Organizzazione e Marketing dell’Enogastronomia Territoriale - dell’Università degli Studi di Parma.

Costo: 15 Euro (per due) - Prenotazione obbligatoria al numero 0521/931800.

Guarda sul sito gli orari e le promozioni.

 

La Giornata Mondiale dell’Alimentazione ai Musei del Cibo

12 ottobre 2014 - Ingresso gratuito

I Musei del Cibo della provincia di Parma, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimenta-zione aprono gratuitamente al pubblico e organizzano visite guidate “speciali” presso i singoli musei.

 

* MUSEO DEL PARMIGIANO – SORAGNA

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 - Ingresso libero

Alle 15,00 - Ingresso libero

“Un Museo tutto per noi”

I bambini padroni del Museo per un pomeriggio.
Percorso guidato e interattivo, attraverso tante tappe dislocate all’interno dell’allestimento del Museo. Racconti, giochi ed esperimenti per scoprire insieme, bambini e genitori, che cosa è un museo e a cosa serve, cosa ci dicono gli oggetti, quanta esperienza e scienza si nascondono negli alimenti che tutti i giorni portiamo in tavola. Una mappa verrà lasciata ad ogni bambino per non perdersi, per ricordare e per … ritornare! Consigliato dai 6 ai 12 anni. In collaborazione con Googol.

 

Alle 16,00 - Ingresso libero

“La patria di quel buon formaggio che si chiama Parmigiano”

Visita guidata al Museo del Parmigiano Reggiano con Michele Berini, Direttore del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Sezione di Parma, e degustazione guidata di formaggi di differenti stagionature.

A seguire - Ingresso libero

Nel contiguo Museo della Civiltà contadina di Mauro Parizzi, visita guidata alle tecniche di produzione e trasformazione dei prodotti alimentari. Mostra: “Dalle api al miele” sulla apicoltura antica.

 

* MUSEI DELLA PASTA E DEL POMODORO – CORTE DI GIAROLA – COLLECCHIO

Dalle 10 alle 18 - Ingresso libero

Ore 15,00 - Ingresso libero

“Storia di chicco e di pomo, amici per la pelle!”
Visita animata ai Musei della Pasta e del Pomodoro per famiglie con bambini.
Guidati da un racconto, i bambini saranno coinvolti in una visita animata con attività interattive, esplorazioni senso-percettive, giochi di memorizzazione e creatività alla scoperta della storia della pasta… col pomodoro! Consigliato dai 6 ai 12 anni. In collaborazione con Esperta.

Ore 16,00 - Ingresso libero

“Maccheroni al pomodoro: un’istituzione mondiale”

Visita guidata al Museo della Pasta e, a seguire, al Museo del Pomodoro, con Giovanni Ballarini, Presidente dell’Accademia Italiana della Cucina e con Albino Ivardi Ganapini, Vicepresidente dei Musei del Cibo.

 

* MUSEO DEL VINO – ROCCA DI SALA BAGANZA

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 - Ingresso libero

Ore 16,00 - Ingresso libero

“Archeologia del vino nel Parmense”

Visita guidata al Museo del Vino con Manuela Catarsi, Vicedirettore del Museo Archeologico Nazionale di Parma e con Giancarlo Gonizzi, Coordinatore dei Musei del Cibo.

 

* MUSEO DEL SALAME – CASTELLO DI FELINO

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 - Ingresso libero

Alle 16,00 - Ingresso libero

“Vera delizia d’un palato sano”

Visita guidata al Museo del Salame con Massimo Pelagatti, esperto di alimentazione.

 

* MUSEO DEL PROSCIUTTO – LANGHIRANO

Dalle 10 alle 18 - Ingresso libero

Alle 15,00 - Ingresso libero

“Un Museo tutto per noi”

I bambini padroni per un pomeriggio dei Musei del Cibo
Percorso guidato e interattivo, attraverso tante tappe dislocate all’interno dell’allestimento del Museo. Racconti, giochi ed esperimenti per scoprire insieme, bambini e genitori, che cosa è un museo e a cosa serve, cosa ci dicono gli oggetti, quanta esperienza e scienza si nascondono negli alimenti che tutti i giorni portiamo in tavola. Una mappa verrà lasciata ad ogni bambino per non perdersi, per ricordare e per … ritornare! Consigliato dai 6 ai 12 anni. In collaborazione con Googol.

Alle 16,00 - Ingresso libero

“Il miglior prosciutto d’Italia”

Visita guidata al Museo del Prosciutto con Alessandra Mordacci, Conservatore dei Musei del Cibo.

Guarda il calendario degli eventi 2014

Posted on 19 Sep 2014 by hans
 


 

imageblog

GINO STRADA AL COUS COUS FEST

Martedì 23 settembre alle ore 21 sul palco di San Vito Lo Capo arriva Gino Strada, chirurgo e fondatore di Emergency, che racconterà i vent’anni dell’organizzazione umanitaria che, dal 1994 costruisce ospedali, centri di riabilitazione, cliniche e centri chirurgici altamente specializzati per offrire assistenza medico-chirurgica gratuita alle vittime dei conflitti armati e a chi soffre le conseguenze di guerre, fame, povertà o emarginazione.

Gino Strada sarà intervistato sul palco dal giornalista Alessio Vinci. Parteciperà all’incontro anche lo chef Filippo La Mantia che racconterà le sue esperienze in Sudan.

 

 
Posted on 18 Sep 2014 by hans

Photograph by Robert Capa. ©

fino al 5 ottobre
ROBERT CAPA IN ITALIA
1943-1944
Loggia degli Abati

Dopo il successo di Roma e Firenze, arriva a Palazzo Ducale la mostra dedicata al grande fotoreporter di guerra Robert Capa , che racconta con 78 immagini in bianco e nero gli anni della seconda guerra mondiale in Italia. Capa, pur non essendo un soldato, visse la maggior parte della sua vita sui campi di battaglia, vicino alla scena, spesso al dolore, a documentare i fatti: “se le tue fotografie non sono all’altezza, non eri abbastanza vicino”, ha confessato più volte. In oltre vent’anni di attività ha seguito i cinque maggiori conflitti mondiali: la guerra civile spagnola, la guerra sino-giapponese, la seconda guerra mondiale, la guerra arabo-israeliana del 1948 e la prima guerra d’Indocina. In occasione dell’Anno Culturale Ungheria Italia 2013 - 2014 che coincide con il centenario della nascita di questo grande maestro della fotografia, il Museo Nazionale Ungherese di Budapest e la Fratelli Alinari, Fondazione per la Storia della Fotografia gli dedicano una mostra che raccoglie le fotografie scattate in Italia nel biennio 1943 - 44.
orario: 10/19
da martedì a domenica, lunedì chiuso
Biglietti: intero € 8,00, ridotto per maggiori di 65 anni, minori di 26, gruppi di almeno 15 visitatori, convenzioni € 6,00.
Ridotto per scuole e minori di 18 anni € 4,00
Biglietto speciale fotografia € 10 consente la visita alle mostre di Robert Capa, Walter Vogel e Lorenzo Capellini
[ approfondimenti ]

 
Posted on 18 Sep 2014 by hans
 

24 settembre ore 10
Sala del Maggior Consiglio
X Congresso Mondiale di Mediazione
cerimonia inaugurale


Per la sua X edizione, il Congresso Mondiale di Mediazione (22/27 settembre) lascia, per la prima volta l’America Latina, e approda a Palazzo Ducale. A dieci anni da Genova Capitale Europea della Cultura, l’obiettivo è creare un’occasione in cui la dimensione culturale, quella della solidarietà e del dialogo partecipativo si incontrano in un confronto mondiale interdisciplinare aprendo a prospettive di diffusione, sensibilizzazione, consolidamento e radicamento di esperienze pratiche di mediazione al servizio delle comunità. Ad oggi oltre 450 iscritti al Congresso, circa 1000 alle attività precongressuali e congressuali, 26 i paesi rappresentati, oltre 200 i partecipanti extraeuropei. A cura di Fondazione San Marcellino ONLUS, Dipartimento di Lingue e Culture Moderne Università di Genova e Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura.
Nell’ambito del Movimiento dei Congressi Mondiali di Mediazione promossi e realizzati grazie all’Instituto de Mediación de México e all’Universidad de Sonora (Hermosillo)

[ approfondimenti ]

Posted on 18 Sep 2014 by hans

V GIORNATA DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO DELLA VALLE DI SUSA

I CONFINI DI UNA VALLE ALPINA

DOMENICA 21 SETTEMBRE E MERCOLEDÌ 15 OTTOBRE 2014

Il piano di valorizzazione “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo di Antichità Egizie, organizza la quinta Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa, con un doppio appuntamento: domenica 21 settembre e mercoledì 15 ottobre 2014. Quindici siti archeologici (uno in più dell’anno scorso, il sito neolitico dell’Orrido di Chianocco) su tutto il territorio della Valle saranno aperti e accessibili, con la possibilità di effettuare visite guidate gratuite.

Dopo il grande successo di visitatori in occasione delle prime edizioni, l'iniziativa è riproposta quest'anno con il tema “I confini di una Valle Alpina”. Grazie anche alla collaborazione e alle iniziative gestite dai singoli comuni che ospitano la manifestazione, per ognuno dei siti archeologici visitabili sarà creato un collegamento tra la cronologia di riferimento e il ruolo del territorio valsusino nelle varie epoche, a cominciare dalla Preistoria, quando i valichi del Moncenisio e del Monginevro, verso i quali dirige la valle descritta dal corso della Dora Riparia, già consentivano di intessere e gestire relazioni culturali e commerciali con i territori d’Oltralpe.

La Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa è curata dal piano di valorizzazione territoriale integrata Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”, che opera al fine di creare nuove sinergie per la promozione del patrimonio culturale, storico, artistico, naturalistico ed enogastronomico della Valle di Susa.

Esso si dedica altresì alla preparazione di operatori che sappiano raccontare l’affascinante storia del loro territorio. Fra gli accompagnatori, domenica 21 settembre e mercoledì 15 ottobre, vi saranno i volontari che hanno aderito ai corsi di formazione sull’archeologia realizzati in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo di Antichità Egizie.

I siti archeologici in Valle di Susa costituiscono una preziosa testimonianza delle diverse epoche storiche, dalla Preistoria alla Romanità fino al Medioevo: nella sua millenaria storia, la valle è stata terra di transito e di conquista per numerosi popoli che hanno dato vita a una straordinaria polifonia culturale, manifestata in una fervida dialettica tra tradizione e innovazione. Le Giornate di Valorizzazione integrata intendono focalizzare l’attenzione non solo dei visitatori ma anche dei residenti sulle testimonianze archeologiche, alcune delle quali accessibili solo per l’occasione.

Anche quest’anno a quella di settembre si aggiunge la giornata del 15 ottobre, dedicata agli insegnanti e agli studenti della Valle per contribuire a costruire una maggiore consapevolezza del patrimonio culturale ospitato nel loro territorio.

La prima risorsa di una comunità sono i giovani e nella programmazione delle giornate dell’archeologia si vuole dare più spazio a loro, per promuovere un metodo reale di laboratorio partecipato. Si vuole costruire, attraverso i siti culturali, uno spazio di incontro e confronto intergenerazionale, capace di narrare i racconti delle comunità del passato in dialogo con chi avrà il compito di strutturare quelle del futuro, senza nascondere i problemi e le questioni aperte. La scelta è quella di creare un grande album collettivo, capace di riconoscere anche le immagini ormai sbiadite e sempre aperto all’inserimento di nuovi tasselli.

I quindici siti di seguito elencati saranno visitabili domenica 21 settembre e mercoledì 15 ottobre con orario 10-13/14-18.30:

Almese, villa romana e ricetto di San Mauro

Avigliana, sito archeologico di Malano, castello e borgo medievale

Bardonecchia, parco archeologico “Tur d’Amun”

Borgone Susa, “Il Maometto” e cappella romanica di San Valeriano

Caselette, villa romana

Cesana, Casa delle Lapidi a Bousson

Chianocco, sito neolitico dell’Orrido di Chianocco

Chiusa San Michele, le chiuse e la cappella di San Giuseppe

Condove, Castello del Conte Verde e chiesa di San Rocco

Mompantero, incisioni rupestri e acquedotto romano

Novalesa, Abbazia dei SS. Pietro e Andrea e Museo Archeologico

Oulx, Torre delfinale

Sant’Ambrogio di Torino, borgo medievale e castello abbaziale

Susa, aree archeologiche e castello della contessa Adelaide

Vaie, Museo laboratorio della Preistoria 


PRENOTAZIONI SU http://www.valsusabooking.it/

 

Posted on 17 Sep 2014 by hans
Feste nella Fratta di fine Ottocento 2014
Dall'11 al 14 settembre Umbertide (Pg) rievoca la fine del secolo XIX quando la città fu liberata dallo Stato della Chiesa

E’ una rievocazione storica in costume della Fratta (oggi Umbertide) di fine Ottocento con animazione nelle strade e piazze del centro storico, spettacoli teatrali, concerti, giochi popolari e cantastorie. Il tutto allietato da taverne e locande che propongono i cibi della tradizione locale ed umbra.

Oltre 200 figuranti trasformeranno il borgo in un centro d’altri tempi con giocolieri, saltimbanchi, mangiafuoco, poeti e comici erranti, cantastorie, bande e cori garibaldini. Posto d’eccellenza ha la cucina del tempo che viene riproposta nelle taverne del centro storico di Umbertide. Ricette rigorosamente autentiche per riscoprire gli antichi sapori frattegiani.

Per informazioni e programma:
www.comune.umbertide.pg.it

Per informazioni turistiche:
Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica - IAT Alta Valle del Tevere
Piazza Matteotti - Logge Bufalini
06012 Città di Castello
Tel. 0758554922 - Fax 0758552100
info@iat.citta-di-castello.pg.it

Posted on 11 Sep 2014 by hans
Tiferno Comics a Città di Castello (Pg)
Dal 28 settembre al 09 novembre 2014 presso palazzo Vitelli a Sant'Egidio aprirà al pubblico la mostra Tiferno Comics 2014, Fumetto e Arte - 12a Mostra Nazionale dal titolo "Sorella Marilyn"
Nella bella cornice di Città di Castello torna Tiferno Comics la manifestazione interamente dedicata al fumetto. La fiera, nata nel 2003, come ogni anno unisce la mostra dedicata ad un artista (dal 28 settembre al 09 novembre 2014) con la tradizionale mostra mercato (18 e 19 ottobre 2014).  

La mostra quest'anno è dedicata a Marilyn Monroe, ad oltre 50 anni dalla morte, celebrandone il mito con opere pittoriche, fotografiche, cinematografiche, poetiche e, in particolare, con il fumetto. 
Sono circa 120 le opere esposte, più 4 storie a fumetti con circa 60 tavole di numerosi artisti. 

Quest’anno il Premio alla Carriera di Tiferno Comics verrà conferito allo sceneggiatore Giancarlo Berardi (Ken Parker e Julia). L’appuntamento è per sabato 27 settembre 2014, dalle ore 16.30, presso l’Auditorium di Sant’Antonio, piazza Gioberti, durante la cerimonia di inaugurazione di Tiferno Comics 2014.

Nell’ambito della manifestazione, sempre a Città di Castello, il 18 e 19 ottobre, si terrà anche la 12a Mostra Mercato del Fumetto. Sotto il Loggiato Bufalini e in Piazza Matteotti, su una superficie di oltre 1.000 mq si potranno vendere, comperare e scambiare fumetti d’autore, manga, cosplay e giochi di ruolo. L’ingresso è gratuito.

Orario:
Dal mercoledì alla domenica 10 -12.30 / 15.30 – 19

Ingresso:
€ 5.00 - gratuito fino a 14 anni

Per informazioni e programma:
Tel. 331 8158170 – 338 3889022
tifernocomics@gmail.com
www.tifernocomics.it
Posted on 11 Sep 2014 by hans

26/07/2014 - Mostra di Elvis Presley
Il Museo di Elvis Presley approda a Taormina direttamente da Graceland-Memphis (Tennessee) al Palacongressi nell’unica tappa europea dell’estate 2014. La mostra che durerà fino al 21 settembre, ospita oltre 100 oggetti appartenuti alla leggenda del rock e soprattutto la sua ultima Cadillac Fleetwood Brougham. Ma ci sono anche sue chitarre, abiti personali e costumi di scena che ricordano i suoi concerti più famosi, le sue lettere, dischi dorati e riconoscimenti di ogni genere ottenuti nel corso della carriera, stampe originali, i suoi autografi e i suoi scritti, il suo distintivo di Polizia.Curatore esclusivo dell’iniziativa è Franz Heel, mentre la direzione organizzativa della mostra è affidata al giornalista Emanuele Cammaroto. La rassegna, patrocinata dal Comune di Taormina e dalla Regione Siciliana, è realizzata in collaborazione con Taormina Arte e la Tcb di Catania. L’iniziativa avrà anche un annullo filatelico speciale, “Elvis a Taormina” previsto per il 16 agosto e il 20 settembre un concerto di Joe Bavota, il cover-man più apprezzato di Elvis sulla scena internazionale.

Posted on 11 Sep 2014 by hans

Frida Kahlo, Diego on my mind (Self-portrait as Tehuana), 1943, Mexico City, The Vergel Foundation copyright © Banco de México Diego Rivera & Frida Kahlo Museums Trust, México D.F.by SIAE 2014

20 settembre 2014 - 15 febbraio 2015
FRIDA KAHLO E DIEGO RIVERA
Appartamento del Doge

La mostra dedicata ai due celebri artisti messicani intende raccontare il legame profondo e tormentato che li ha uniti e che ha segnato intensamente la loro arte. Quando si incontrarono per la prima volta, Diego Rivera era un artista molto affermato, al quale il governo del Messico, all’indomani della rivoluzione, aveva commissionato le grandi pitture murali di luoghi pubblici come il Ministero dell’Istruzione e la Scuola Nazionale d’Agricoltura. Frida Kahlo invece era una studentessa, duramente messa alla prova dalla poliomielite e da un terribile incidente stradale: aveva cominciato a dipingere durante i lunghi ricoveri in ospedale, quasi con l’intento terapeutico di dar voce alla propria intimità, alle proprie ossessioni. Se l’opera di Diego è legata alla dimensione pubblica e politica del Messico di quegli anni, l’arte di Frida è più incentrata sul suo universo emotivo: la mostra presenta così l’intreccio tra due personalità e due linguaggi molto diversi tra loro e complementari uno all’altro.


Orario: lunedì 14-19
da martedì a domenica 9-19

Apertura serale: giovedì fino alle 22.30.

[ approfondimenti ]

Posted on 11 Sep 2014 by hans
 
 

11 e 13 settembre
Palazzo Ducale
23° Festival del Mediterraneo

giovedì 11
ore 21: Tetra
Le Tetra sono un sorprendente e musicalmente eclettico gruppo svedese: quattro vocaliste con base a Goteborg con il comune desiderio di condividere i canti di tradizioni e stili di musiche arabe, greche, caraibiche e, naturalmente delle loro terre scandinave
ore 22: Sainkho Namtchylak
Sainkho Namtchylak, sacerdotessa orientale del canto.
sabato 13
ore 10-18: Armonie dal Tibet.
ore 21: Un incontro tra virtuose dalle origini gitane.
Anuradha Pal percussioni, Antonia Jimenez chitarra, Gema Moneo danza

A cura di Echo Art.
Ingresso a pagamento nelle sale


[ approfondimenti ]

Posted on 11 Sep 2014 by hans
 

15 settembre ore 17
Sala del Minor Consiglio
Da "Mare Verticale" al Terzo Paradiso

Presentazione del libro Mare verticale Dalle Cinque Terre a Bocca di Magra (Laterza 2014) di Marco Ferrari Con l’autore intervengono Michelangelo Pistoletto , Maria Pioppi ed Enrico Rava .
C’è una distesa di luce aperta e diffusa, la brezza è mite, lo sguardo si dilata nello spazio sull’ampia curva tirrenica. Ci capitarono in molti, forse per caso, forse ospiti occasionali che dovevano restare una sera e si fermavano un’estate intera: dal tempo in cui gli artisti si accorsero che per essere bello un paesaggio doveva mostrare anche l’anima, dalle Cinque Terre a Bocca di Magra sono passati centinaia e centinaia di pittori, scrittori, viaggiatori. Quella raccontata da Marco Ferrari in Mare verticale è la storia del più incredibile ‘buen retiro’ intellettuale italiano. Del suo splendore e del suo declino.

[ approfondimenti ]

Posted on 11 Sep 2014 by hans
Powered by CuteNews





Italia in Viaggio Facebook Twitter Youtube Google

Privacy | Condizioni d'uso | Avvertenza | p.iva 03804740870


Questo sito web non è collegato alle strutture turistiche recensite e non è responsabile del contenuto delle loro descrizioni.